Il blog è uno strumento molto pratico e veloce nella comunicazione. Purtroppo non posso ancora permettermene uno su un server mio (che vorrei in jsp), quindi questo è il mio blog principale, nel tempo portero' i post anche sul sito statico, in attesa di qualcosa che possa sentire veramente mio ;-)

31 ottobre 2005

Pensiero del giorno

Mi ero ripromesso di non scrivere più nulla di strettamente personale nel mio sito, ma oggi ho deciso di fare una specie di eccezione, scrivendo queste righe che mi rendo conto, essere scontate e per certi versi sconclusionate. Oggi mi gira così.


Le cose cambiano. Mai come in questi giorni ho pensato a come la vita delle persone sia riempita da momenti di totale tranquillità e pace, e da altri di totale stravolgimento.

Mi viene da pensare a quel fiume sul quale mi sono allenato quasi tutti i giorni per piu' di 10 anni: c'erano giorni di sole e acqua calma, e la barca che scorre veloce, quasi volasse silenziosamente appena sopra il pelo, rompendolo appena con quel dolce fruscio. Poi c'erano i giorni di freddo, quando dopo neanche cinque minuti, non si faceva ancora a tempo scaldarsi, che le dita delle mani dolevano per i geloni, e il sangue pompava con fatica il calore; ma dopo qualche decina di minuti, per quanto fosse bassa la temperatura, anche il freddo era vinto.

E c'erano giorni in cui il tempo cambiava talmente rapidamente che, uscendo pensando di trovare un pomeriggio di caldo e calma, nel giro di poco ci si trovava sotto venti gelidi, temporale, e onde gelide che si infrangono sulla schiena.

Ogni giorno caratterizzato dalla fatica, dal sudore, dalla sofferenza. Lo scopo? Ognuno ha il proprio, che sia una vittoria, o un'esperienza, una sfida personale, un istinto masochistico, o anche, perchè no, l'amicizia stessa. Oppure ancora, un insieme di un po' tutte queste cose e anche qualcos'altro ancora. Consci che per quanto faccia soffrire quell'allenamento, in un qualche modo renderà un pochino piu' forte ogni giorno di piu' chi lo fa e piu' in grado di giungere al traguardo.

Anche la vita è un po' così. Lunghi momenti di pace e serenità, alternati da altri, oscurati da temporali e onde che sembrano piu' alte di noi. E magari ci si chiede malgrado tutto, come faccia la nostra barca a stare a galla ugualmente, mentre altre spariscono dalla nostra vista, dietro il brutto tempo.

Malgrado tutto, andiamo avanti, anche se scoraggiati dalla solitudine del momento, anche se le nuvole ci impediscono anche solo di intravvedere il traguardo, e anche se sfiniti, non sappiamo quanto manca alla fine. Questo perchè in fondo sappiamo che il traguardo è comunque li, dove è sempre stato.

E in questo mio momento di pazzia quindi, io so, e sappiatelo anche voi, che malgrado il tempo sia brutto e le onde molto piu' alte delle nostre barchette, per quanto possa essere grande la sofferenza e la fatica, il nostro traguardo è sempre li, dove è sempre stato, e raggiungerlo è comunque alla nostra portata.

0 Commenti:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home