Il blog è uno strumento molto pratico e veloce nella comunicazione. Purtroppo non posso ancora permettermene uno su un server mio (che vorrei in jsp), quindi questo è il mio blog principale, nel tempo portero' i post anche sul sito statico, in attesa di qualcosa che possa sentire veramente mio ;-)

20 novembre 2005

Il Comune produrrà Energia pulita

Tra le tante brutte notizie che trovo sui giornali, ogni tanto ne leggo una buona, quantomeno nelle intenzioni. Da tempo penso che le fonti di energia, alternative a combustibili fossili, o generatori nucleari, non solo esistono, ma possono sostituire quelle piu' inquinanti. Si tratta solo di svilupparle. So che per le cellule fotovoltaiche il cammino è ancora lungo, ma che si sono anche fatti grandi passi avanti in questi ultimi anni per quanto riguarda il rendimento e il riciclo dei componenti. Ma esistono anche altre alternative, molto meno impattanti sull'ambiente di una centrale a carbone, e ugualmente efficienti: le fonti eoliche, e i sistemi fototermici.
In particolare, so che per un'abitazione oggi come oggi sia piu' efficente un sistema fototermico per il riscaldamento, piuttosto che quello fotovoltaico.
Non so di quale degli ultimi nostri due sindaci sia stata questa idea, ma pur sapendo che non sarà una soluzione definitiva, ritengo sia comunque un valido passo avanti, che permetterà di sperimentare meglio nuove strade, e magari scoprire nuove tecnologie migliorative in tal senso.



Da "Il mattino di Padova" del 16 novembre 2005


Il Comune produrrà energia pulita
L'operazione "Tetti fotovoltaici", 190 mila euro di spesa

Il Comune di Padova produrrà energia pulita che potrà conferire all'Enel con l'operazione "tetti fotovoltaici".
Ieri la delibera che prevede una spesa di circa 190 mila euro è stata approvata dalla giunta. Va premesso che la Regione Veneto ha emesso un bando per la partecipazione al programma Tetti Fotovoltaici. Successivamente il Settore infrastrutture del COmune ha inoltrato alla Regione la richiesta di concessione di contributo pubblico per realizzare l'impianto di produzione di energia fotovoltaica ad alta produttività in una porzione dell'area del parcheggio scambiatore al terminal sud del tram alla Guizza. Della stessa struttura farà parte anche il deposito dei 15 convogli del Sir 1 con annessa autofficina (ne sono pronti già 11). Il finanziamento dell'opera è previsto in bilancio di previsione con fondi comunali. Si provvederà comunque ad effettuare le opportune variazioni contabili non appena l'amministrazione comunale entrerà in possesso del decreto di finanziamento da parte della Regione Veneto. L'opera consiste essenzialmente in una struttura con tettoie a due falde metalliche che oltre a sostenere i pannelli fotovoltaici servirà al ricover degli automezzi. Va ricordato che con l'applicazione di energia fotovoltaica non si verificano emissioni di sostanze inquinanti e di anidride carbonica, non solo, si risparmia combustibile fossile e non c'+ inquinamento acustico. Con la realizzazione di quest'impianto il Comune si propone di ottenere un significativo risparmio energetico. Ciò anche alla luce della legge 387 del 2003 che prevede una tariffa privilegiata per i soggetti che producono energia elettrica dall'energia solare e fotovoltaica. Dal momento che l'impianto permetterà un notevole risparmio energeticonon sono previsti oneri di gestione a carico del Comune.

Va anche sottolineato che per realizzare questo impianto, di grande portata innovativa, il Comune finanzia in anticipo una cifra che sarà successivamente stanziata dalla Regione Veneto.

0 Commenti:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home