Il blog è uno strumento molto pratico e veloce nella comunicazione. Purtroppo non posso ancora permettermene uno su un server mio (che vorrei in jsp), quindi questo è il mio blog principale, nel tempo portero' i post anche sul sito statico, in attesa di qualcosa che possa sentire veramente mio ;-)

16 dicembre 2005

Ed ecco il palladium!

Se ne è parlato a lungo sulla rete in questi ultimi due anni. Nato con il nome di Palladium, il progetto è stato sminuzzato, modificato, rinominato, differenziato e chissà quant'altro. Tra gli innumerevoli nomi e sigle le piu note sono Palladium, DRM e TCPA, ma il concetto di base è sempre quello: installare nei computers, ma non solo, dei sistemi di protezione, spacciarli per sistemi di protezione da attacchi esterni come virus, trojan o worm e utilizzarli in realtà anche come sistemi anticopia e antipirateria, per scoraggiare i software a licenza gratuita e impedire ai proprietari dei pc (che ricordo nel caso di sistemi operativi Microsoft non sono assolutamente proprietari degli stessi Windows, pur avendone pagato la licenza), impedire l'ascolto di mp3, la visione di divx (o xvid) e altro ancora.

E quale poteva essere il primo produttore/venditore a immettere sul mercato i primi componenti hardware se non quello che piu' di tutti rappresenta gli interessi delle case discografiche, entrato nelle scene dell'informazione di settore per lo scandalo del rootkit, la Sony?

Personalmente ho sempre apprezzato i suoi portatili, soprattutto i Vaio, ottima qualità, leggeri, potenti. Di recente è scoppiato lo scandalo del rootkit, quel software che la sony installa sui propri pc a totale insaputa degli utenti, che impedisce la riproduzione di alcuni tipi di file multimediali piratati, ma permette anche a estranei, utilizzando la rete, di entrare nel pc e fare un bel po' di danni. Un software che non si puo' rimuovere, perchè la patch diffusa da Sony a questo scopo, in realtà solo nasconde tale software (che rimane attivo) e mentre chiude alcune vulnerabilità, ne apre altre!

Se prima potevo avere qualche dubbio a comprare i prodotti Sony, ora non sussiste anzi. I prodotti della Sony e telle sue sottomarche, che adottano la stessa componentistica, non sono solo da evitare, ma anche da sconsigliare.

Consiglio, di farsi qualche ricerca su google per approfondire la cosa, perchè se qualcuno ha in mente di fare acquisti prossimamente, è meglio sapere prima a cosa si va incontro. intanto segnalo:

http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4489
http://www.no1984.org

e consiglio a tutti di propagare queste informazioni, che ovviamente nel mondo dell'informazione piu' definita come "normale", non di settore, è totalmente ignorata.

0 Commenti:

Posta un commento

Links a questo post:

Crea un link

<< Home